Il film da vedere stasera, 24 febbraio – Fuocoammare

fuocammare-locandina
Fuocoammare – Locandina

Buongiorno amici, Rai 3 stasera propone un docuFilm incentrato sulla immensa tragedia vissuta dei migranti che rischiano la propria vita (e spesso la perdono) sulla rotta Africa-Italia. Parliamo di Fuocoammare (2016) del regista Gianfranco Rosi ( El sicario – Room 164, Sacro GRA).

Trama del film:

Per girare questo docuFilm, il regista Rosi si è trasferito per più di un anno sull’isola di Lampedusa, in Sicilia, vivendo a stretto contatto con la realtà del posto, fatta di brave persone che cercano in tutti i modi di accogliere i profughi del mare, coloro che fuggono e mettono a repentaglio le proprie vite in cerca di una vita migliore.

Il regista racconta la sua esperienza attraverso gli occhi del piccolo Samuele, che vive da sempre a Lampedusa e come tutti i suoi concittadini convive con la tragedia quotidiana vissuta dalle migliaia di persone che giungono sull’isola per avere la loro opportunità; l’opportunità di una vita migliore in un’Europa che fatica a comprendere.

Uno dei personaggi del film è Pietro Bartólo, che interpreta se stesso. Egli è il medico che dirige il poliambulatorio di Lampedusa e che da anni compie la prima visita ad ogni migrante che sbarca nell’isola. Il medico, mostrando la foto di un barcone con ottocentosessanta persone, racconta di quelli che non ce l’hanno fatta. Soprattutto di quelli che per giorni navigano sottocoperta, stanchi, affamati, disidratati, fradici e ustionati dal carburante.

Così, mentre Samuele cresce e affronta le sue difficoltà per diventare marinaio perché a Lampedusa tutti lo sono, in mare prosegue la tragedia dei migranti e l’impegno dei soccorritori.

Appuntamento alle ore 21.15 su Rai 3.

In alternativa, potete guardare 47 Ronin, in onda su Italia 1 alle 21.10.

Alcune curiosità sul film

  • La pellicola ha ricevuto la candidatura agli Oscar 2017 come Miglior documentario.
  • Fuocoammare ha vinto l’Orso d’oro al festival di Berlino, oltre a quattro candidature ai David di Donatello.

Gli attori protagonisti

Pietro Bartolo

Pietro Bartolo (Lampedusa e Linosa, 10 febbraio 1956) è un medico italiano.

Medico chirurgo siciliano, laureato all’Università di Catania, e specializzato in ginecologia. Nominato nel 1988 responsabile del gabinetto medico dell’Aeronautica militare a Lampedusa, nel 1991 è ufficiale sanitario delle isole Pelagie. Nel 1993 diviene responsabile del presidio sanitario e del poliambulatorio di Lampedusa dell’ASP di Palermo.

È stato in prima fila nei soccorsi ai sopravvissuti della strage del 3 ottobre 2013 quando delle fiamme su un peschereccio all’Isola dei Conigli carico di oltre 500 migranti, causarono 368 vittime, nonostante qualche settimana prima fossa stato colpito da un’ischemia cerebrale.

È protagonista nei panni di se stesso, del film documentario Fuocoammare di Gianfranco Rosi, che nel febbraio 2016 ha vinto l’Orso d’oro al festival di Berlino, e ha ottenuto una candidatura nella categoria “Miglior Documentario” agli Oscar 2017. Nel Settembre 2016 ha pubblicato con Lidia Tilotta il libro “Lacrime di sale – La mia storia quotidiana di medico di Lampedusa fra dolore e speranza”.

Trailer del film

Fonti citate nell’articolo: Wikipedia

CONDIVIDI