Il film da vedere stasera, 11 maggio – Oblivion

Cari amici, stasera vi proponiamo la visione di un film cult per tutti gli appassionati di fantascienza. Si tratta di Oblivion (2013) scritto, diretto e prodotto da Joseph Kosinski, con protagonista Tom Cruise, Morgan Freeman e Olga Kurylenko.

Ambientato in un post-apocalittico 2077, in seguito a un’invasione aliena ed alla conseguente guerra nucleare vinta dai terrestri contro degli extraterrestri chiamati Scavengers, il film ruota intorno a Jack Harper (Tom Cruise), un tecnico di stanza sulla Terra ormai abbandonata, poiché contaminata dalle radiazioni e stravolta dalla distruzione della Luna.

Egli risiede in una casa a 2000 metri di altezza insieme a Victoria; il loro compito consiste nel garantire l’integrità e il funzionamento delle idro-trivelle, giganteschi macchinari che risucchiano l’acqua dagli oceani per creare nuova energia, e pensare alla manutenzione dei droni, sofisticati robot-guerrieri volanti, programmati per sterminare eventuali Scavengers sopravvissuti e proteggere le idro-trivelle.

La coppia, tramite comunicazioni video, prende ordini da “Sally”, una donna che risiede nel Tet, un’immensa colonia spaziale a forma di tetraedro che orbita intorno alla Terra e ospita gli ultimi sopravvissuti non ancora recatisi su Titano, la nuova dimora scelta dagli umani per sopravvivere. Quando le idro-trivelle avranno raccolto abbastanza energia per il Tet, Jack e Victoria lasceranno definitivamente la Terra per raggiungere la loro nuova casa.

Jack è spesso tormentato da sogni e flashback riguardanti New York prima dell’invasione degli Scavengers e da ricorrenti visioni di una donna misteriosa, e non vuole credere che la Terra sia del tutto perduta poiché è a conoscenza di un luogo, sulle rive di un lago, in cui il terreno è fertile e vitale e dove egli ha costruito una capanna in cui conserva oggetti del passato.

Victoria invece vuole solo completare la missione e lasciare la Terra per sempre. Mancano solo due settimane alla partenza, ma Jack vuole sapere per quale motivo gli Scavengers superstiti siano diventati più aggressivi e come essi abbiano fatto a mettere fuori uso numerosi droni rubandone le celle energetiche.

Durante uno dei giri di pattuglia a bordo del suo velivolo, Jack entra in un anfratto sotterraneo cercando quello che pensa essere un drone malfunzionante che deve riparare, ma in realtà è caduto in trappola e viene quasi catturato dagli Scavengers, finché non arriva un altro drone che li uccide tutti.

All’alba del giorno seguente, Jack e Victoria sono svegliati dall’esplosione di una idro-trivella: Jack si reca sul posto e scopre che la causa della distruzione è stata una cella energetica di un drone. Più tardi viene inviato da Victoria a indagare su un segnale sconosciuto e sospetto, e scopre che è emanato da un radiofaro degli alieni: inizia a chiedersi quali siano le loro intenzioni, e perché abbiano cercato solo di catturarlo.

Più avanti, mentre si riposa nel suo angolo di paradiso, Jack vede un oggetto spaziale precipitare dal cielo, attirato dal radiofaro alieno. Nonostante Sally gli ordini di rientrare, Jack si reca sul punto dell’impatto e vi trova il relitto di una navicella spaziale, l’Odyssey, che contiene esseri umani chiusi in capsule d’ibernazione.

Jack riesce a salvare una ragazza dalla navicella, Julia Rusakova, identica alla donna che spesso riempie le sue visioni. Egli decide di ospitarla nella sua abitazione protetta, nonostante la disapprovazione di Victoria.

Il mattino seguente Jack e Julia scendono in superficie per trovare la scatola nera dell’astronave precipitata. Una volta arrivati al relitto, però, i due vengono catturati dagli Scavengers e portati in una base sotterranea. Jack scopre con sgomento che gli alieni sono in realtà umani sopravvissuti, guidati dall’anziano marine Malcolm Beech, che gli racconta come l’intera storia degli Scavengers sia un’invenzione e come Jack in origine fosse un astronauta, inviato nel 2017, 60 anni prima, verso Titano, per indagare sul misterioso Tet…

Alcune curiosità sul film:

– Joseph Kosinski concepì la storia narrata nel film per la prima volta nel 2005, scrivendo un racconto di dodici pagine intitolato Oblivion. Qualche anno dopo, trovò la collaborazione della Radical Comics per adattarlo in un romanzo grafico. Il graphic novel fu pubblicata per la prima volta nel 2010 al San Diego Comic-Con International e furono distribuite circa 30.000 copie.

– I diritti per la realizzazione di un film furono acquistati dalla Disney, che poi li ha ceduti alla Universal, in quanto il film stesso poco si addiceva al target di pubblico della Disney.

– La Universal mise a disposizione un budget di cento milioni di dollari per la realizzazione del film.

– Tom Cruise si unì al progetto durante le prime fasi della produzione, già nel maggio 2011, collaborando anche alla scrittura del suo personaggio. L’attore, amante della fantascienza e pilota anche nella vita reale, dichiarò di aver voluto partecipare per la sua ammirazione del registra Kosinski.

L’appuntamento è su Italia 1 (canale 6) alle ore 21.10!

Se avete già visto Oblivion, ma siete comunque appassionati di fantascienza, vi consigliamo di vedere Age of Tomorrow, su Cielo (canale 26) alle ore 21.15.

Fonte: Wikipedia

CONDIVIDI