Il film consigliato per stasera, 4 maggio – Il Miglio Verde

Cari amici, stasera vi proponiamo di vedere il film Il Miglio Verde (1999), tratto da un romanzo del maestro Stephen King e diretto magistralmente da Frank Darabont (Le ali della libertà).

Il Film, interpretato da Tom Hanks, Michael Clarke Duncan, David Morse, Barry Pepper, Jeffrey DeMunn e James Cromwell, ha ottenuto numerosissimi riconoscimenti internazionali tra cui 4 nomination agli oscar 2000.

In un giorno piovoso del 1999, in Louisiana, l’anziano Paul Edgecombe (Tom Hanks), da alcuni anni ospite presso una casa di riposo, inizia a piangere vedendo il film “Il cappello a cilindro”. L’amica Elaine gli chiede come mai stesse piangendo e Paul inizia a raccontarle la storia dell’anno in cui conobbe John Coffey (Michael Clarke Duncan).

Nel 1935, Paul lavorava nel braccio della morte del carcere di Cold Mountain, chiamato il Miglio verde perché il percorso verso la sedia elettrica, l’ultimo miglio che i condannati a morte percorrevano, è caratterizzato da una pavimentazione appunto verde.

John Coffey, un gigantesco uomo di colore, apparentemente ritardato mentale e che vive per strada, giunge nel braccio della morte, condannato per aver stuprato e ucciso due gemelline, Cora e Kate Detterick. John si mostra fin dall’inizio molto fragile: piange di notte, è silenzioso e chiede a Paul di lasciare una luce sempre accesa perché ha paura del buio.

Intanto in carcere arriva un altro detenuto, “Wild Bill” Wharton, fanatico di Billy the Kid, condannato a morte per aver ucciso tre persone durante una rapina in un istituto di credito.

Appena entrato in carcere, dopo essersi finto drogato nell’ospedale psichiatrico da cui era stato prelevato, attacca le guardie che lo scortano: cerca di soffocare con la catena delle manette Dean Stanton (Barry Pepper) e stende con una gomitata Harry Terwilliger (Jeffrey DeMunn).

Paul viene colpito al basso ventre con un calcio, cosa che gli provoca un dolore lancinante a causa di un’infiammazione alla vescica che da tempo gli crea problemi: si rende necessario l’intervento di Brutus “Brutal” Howell (David Morse) per risolvere la situazione, dato che Percy – un secondino raccomandato – pur recitando sempre la parte dello spaccone è paralizzato dalla paura.

Dopo l’incidente, Paul cade a terra nel corridoio a causa del dolore lancinante alla vescica. John, vedendo il “capo” (termine con cui egli si rivolge ai custodi) sofferente, lo invita ad avvicinarglisi. John afferra Paul con forza nella parte sofferente: d’un tratto si accendono tutte le luci e dalla bocca del detenuto escono nuvole di insetti che si dissolvono nell’aria. Quella notte Paul si accorge di essere guarito, riuscendo a fare l’amore con la moglie, Janice, dopo non esserne più stato in grado per molto tempo…

Intanto si fanno le prove per l’esecuzione di Delacroix – un altro detenuto – della quale vuole incaricarsi il sadico Percy, cosa che ottiene dopo aver promesso a Paul che sarebbe andato via dal carcere chiedendo, il giorno successivo, il trasferimento in un ospedale psichiatrico.

L’esecuzione è terribile in quanto Percy, senza farsi notare, non bagna la spugna da mettere sul capo del francese, necessaria per far morire nel più breve tempo possibile il detenuto: Delacroix muore tra atroci sofferenze bruciato vivo dalla tensione elettrica.

Perfino Percy rimane sconvolto dalla sua stessa bravata, mentre Paul non fa fermare l’esecuzione in quanto sarebbe ormai troppo tardi per salvare l’uomo.

Intanto si avvicina il giorno dell’esecuzione di John. Il giorno prima, Paul entra nella cella di John e gli chiede se vuole fuggire: ma l’uomo vuole solo morire, stanco del male che gli uomini si fanno tra di loro e che gli provoca ogni volta un dolore insopportabile.

Paul allora gli chiede se ha un desiderio particolare prima dell’esecuzione e John chiede di poter vedere un film, cosa che non aveva mai fatto: assistono insieme al film “Il cappello a cilindro”, il film è proprio quello che vedrà Paul nella casa di riposo e che scatenerà il suo pianto per quei ricordi, sessantaquattro anni dopo. Ma le date non tornano ad Elaine.. quanti anni ha in Paul se era già un uomo adulto nel 1935?

Non perdere l’appuntamento su Iris (canale 22) alle ore 21.00

A chi avesse già visto Il miglio verde, consigliamo la visione del film Pirati dei Caraibi, oltre i confini del mare (2011), su Italia 1 (canale 6) alle ore 21.10.

Fonte: Wikipedia

CONDIVIDI