Il film consigliato per stasera, 30 giugno – Lo chiamavano Trinità

Buongiorno Amici, anche noi di SuperGuida abbiamo deciso questa sera di dare il nostro omaggio all’attore Bud Spencer (al secolo Carlo Pedersoli) recentemente scomparso alla veneranda età di 86 anni. Abbiamo quindi scelto uno tra i primi film che lo videro fare coppia con l’amico di sempre Terence Hill: Lo chiamavano Trinità (1970), uno spaghetti western diretto da Enzo Barboni.

Prima di presentarvi il film, però, vogliamo raccontarvi un piccolo aneddoto: Carlo Pedersoli (Bud Spencer) e Mario Girotti (Terence Hill) si conobbero quasi casualmente sul set del film Dio perdona… io no. L’ex-campione di nuoto Pedersoli, non aveva intenzione di fare l’attore a tempo pieno, così come Mario Girotti. Nel film erano solo due comparse, in quanto la parte del protagonista era stata affidata all’attore Peter Martell, all’anagrafe Pietro Martellanza. Questi però ebbe un infortunio proprio durante le riprese iniziali, per cui il regista dovette trovare in fretta un sostituto: scelse appunto Girotti.

Alla presentazione in locandina del film, fu suggerito ai due attori di cambiare i propri nomi (troppo italiani perché potessero sfondare a livello internazionale, dato he il film sarebbe stato distribuito anche all’estero) ed inoltre i nomi “americanizzati” avrebbero dato un sapore differente ad opera e personaggi. Carlo Pedersoli scelse “Bud Spencer” come pseudonimo in tributo al suo attore favorito, Spencer Tracy, e ad una birra che stava bevendo, una Bud.

Mario Girotti divenne Terence Hill, in omaggio al commediografo Terenzio (Hill ha studiato lettere antiche). Il film ebbe un successo enorme; bastò poco al regista Colizzi, preso atto dei consensi subito raccolti dal pubblico, per rendersi conto del gigantesco potenziale della coppia, con cui tornò a collaborare alla realizzazione di due nuovi film. Ma ora veniamo a Lo chiamavano Trinità.

Siamo nel Far West: Trinità (Terence Hill) è un abile pistolero soprannominato “la mano destra del diavolo”. Pigro ma dal cuore d’oro, vaga nel deserto sdraiato su una slitta trainata dal suo cavallo. Giunto in una squallida locanda, si scontra con due cacciatori di taglie e sottrae loro un messicano. Continuando il suo viaggio, giunge in un paese dove trova suo fratello, detto Bambino (Bud Spencer), un ladro di cavalli.

Bambino (soprannominato dal fratello “la mano sinistra del diavolo” essendo mancino) per errore ha sparato allo sceriffo del paese e gli ha sottratto la stella auto-nominatosi nuovo sceriffo. Egli sta attendendo l’arrivo dei suoi complici Timido e Faina, per poi partire alla volta della California per rubare cavalli. Il paese è alle prese con le scorribande degli scagnozzi del maggiore Harriman, il quale vuole assolutamente impossessarsi di una mandria di proprietà di una comunità mormone che abita la piana.

Nelle vesti di sceriffo, Bambino minaccia Harriman in un saloon, in verità con l’obiettivo d’impossessarsi lui stesso della mandria. Per compiere il furto, Bambino chiede l’aiuto del fratello Trinità il quale però rifiuta seccamente, non ritenendo giusto derubare i mormoni. Il giorno seguente, durante una rissa, Trinità fa la conoscenza di Giuditta, una ragazza della comunità mormone e se ne innamora perdutamente. Giuditta e la sua famiglia sono nel mirino degli uomini di Harriman, per cui Trinità interviene avendo la meglio su di loro a suon di scazzottate e mettendoli in fuga. Bambino per questo decide di nominarlo Vice Sceriffo.

Trinità nel frattempo raggiunge la comunità mormone, pacifica e non belligerante per scelta religiosa, solo per stare accanto alla sua Giuditta. Egli però ha anche un altro obbiettivo: insegnare ai mormoni a difendersi per evitare che in futuro subiscano angherie dal maggiore Harriman. Con l’aiuto di Faina e Timido insegnerà ai mormoni come fare a botte e come difendere le loro proprietà. Non riuscirà però a rinunciare alla sua vita di pistolero libero..

Non perdete questa pietra miliare del genere spaghetti Western, in onda questa sera su Canale 5 alle ore 21.11.

Alcune curiosità sul film

  • La maggior parte degli esterni furono realizzati a Campo Imperatore, una piana di origine glaciale a 1800 mt di altezza, in provincia de L’Aquila.
  • Parte del film fu girata anche a Camerata Nuova, un piccolo paesino di 300 abitanti in provincia di Roma, che offrì la cittadinanza onoraria a Bud Spencer e Terence Hill.
  • La scena in cui Trinità mangia un’intera padella di fagioli è stata girata una volta sola, dopo che Terence Hill aveva digiunato per 24 ore.
  • Hill rivelò che si allenava a casa sua a dare schiaffi, prendendo a sberle una colonna; la cosa gli creò qualche problema con la moglie che aveva appena sposato, la quale lo credeva impazzito.

Se avete già visto il film, ma volete comunque vedere un western, allora non perdete I Comanceros (1961) in onda su Cielo (canale 26) alle ore 21.15.

Fonte: Wikipedia