Il film consigliato per stasera, 3 luglio – The Interpreter

Cari amici benvenuti all’appuntamento quotidiano con il film consigliato! Per questa sera abbiamo pensato possa farvi piacere guardare un thriller diretto dal premio oscar Sydney Pollack (Tootsie, La mia Africa). Il film è The Interpreter (2005) con i premi Oscar Nicole Kidman e Sean Penn.

Silvia Broome (Nicole Kidman) è un’interprete cresciuta nella Repubblica Democratica di Matobo, nel continente africano e lavora presso l’ufficio delle Nazioni Unite a New York. Conosce sette lingue tra cui la lingua Ku, parlata in Matobo e conosciuta da pochissime persone nel mondo. L’ONU sta valutando la possibilità di incriminare proprio il presidente del Matobo, Edmond Zuwanie (Earl Cameron), sostenendo che in realtà egli sia a capo di un regime militare colpevole di numerosi eccidi a sfondo razzista e non di una repubblica.

Un giorno, all’interno del Palazzo dell’ONU in una cabina insonorizzata, Silvia ascolta casualmente una conversazione in lingua Ku, durante la quale alcuni individui parlano di un complotto per eliminare un presidente africano. Spaventata Silvia fugge via, ma uno degli interlocutori si accorge della sua presenza e capisce di essere stato ascoltato.

Il giorno successivo, la donna riconosce le parole e scopre che l’obiettivo è proprio Zuwanie. Silvia decide di denunciare la cosa, sicché due agenti del servizio segreto statunitense, Tobin Keller (Sean Penn) e Dot Woods (Catherine Keener), vengono chiamati a indagare nonché a proteggere lo stesso Zuwanie.

Keller, da poco vedovo, inizia a fare indagini anche sul conto di Silvia e, tra le altre cose, scopre che in passato la donna ha avuto a che fare proprio con un gruppo di guerriglieri della resistenza matobana, e i suoi genitori e sua sorella sono stati uccisi proprio da alcuni uomini di Zuwanie…

Non perdere questa avvincente Spy Story su Rete 4 alle ore 21.15. Vi ricordiamo che per i temi trattati e per alcune scene, la visione del film è sconsigliata ai bambini.

Alcune curiosità sul film

  • Lo stato del Matobo in realtà non esiste, così come la lingua Ku; entrambe sono stati creati ad hoc per il film. Nonostante ciò, vi sono evidenti analogie con lo Zimbabwe e la storia del suo leader Robert Mugabe. Ad esempio, la bandiera del Matobo vista nel film è molto simile a quella dello Zimbabwe.
  • Nel 2004 il quotidiano Herald, un giornale di Harare, Zimbabwe, controllato dal governo ha attaccato il film, definendolo un’opera anti-Zimbabwe appoggiata dalla CIA. Il film però ha passato il controllo della censura e quindi è stato distribuito normalmente a livello internazionale.
  • The Interpreter  è la prima pellicola alla quale sia stata concessa l’autorizzazione a filmare delle scene all’interno del Palazzo di Vetro dell’ONU di New York; questo privilegio fu negato addirittura al film Intrigo internazionale di Alfred Hitchcock
  • A fronte di un budget di 80 milioni di dollari, il film ha incassato globalmente circa 163 milioni di dollari.

Se avete già visto il film, potete allora guardare Mr. Brooks (2007) con Kevin Costner e Demi Moore, su Paramount Channel (canale 27) alle ore 21.10.

Fonti: Wikipedia . Mymovies