Il film da vedere stasera, 1 agosto – Cop Land

Cop Land - Locandina
Cop Land – Locandina

Cari amici, bentornati all’appuntamento con il film consigliato per la prima serata. Abbiamo scelto il thriller  Cop Land (1997) diretto James Mangold (Ragazze interrotte, Kate & Leopold, Wolverine – L’immortale) con Sylvester Stallone, Harvey Keitel, Ray Liotta e Robert De Niro.

Trama del film

Nella città di Garrison, nel New Jersey, risiede una grande quantità di poliziotti del dipartimento di New York, tanto che la città è soprannominata Cop Land (Città dei poliziotti). Lo sceriffo Freddy Heflin (Sylvester Stallone), parzialmente sordo da un orecchio, pensa di vivere in una città tranquilla, finché il Tenente Tilden (Robert De Niro) della disciplinare non gli fa aprire gli occhi.

La città in realtà è corrotta alla base e Heflin per la sua pacatezza e tranquillità è proprio lo sceriffo adatto alle circostanze. Infatti il capo della polizia Ray Dolan (Harvey Keitel) esercita traffici loschi di stupefacenti con il boss mafioso locale. Lo sceriffo, trattato senza rispetto dai poliziotti che vivono in città, cerca di risolvere il tutto a modo suo.

Una notte il nipote di Ray Donolan, Murray Babitch, mentre è alla guida della sua auto viene speronato da una coppia di giovani afroamericani. I passeggeri gli puntano ciò che a Babitch sembra nel buio un’arma, giusto prima che la ruota dell’auto di Babitch scoppi. Credendo di essere stato sparato, Babitch risponde al fuoco e li uccide entrambi.

Preoccupato per la sua carriera, Babitch si fa convincere da Donlan a realizzare un finto suicidio con l’aiuto di altri poliziotti corrotti. Gli eventi però presto precipiteranno… appuntamento alle ore 21.10 su Paramount Channel (canale 27).

Alcune curiosità sul film

  • Sylvester Stallone ingrassò di circa 30Kg apposta per il film.
  • Il film fu un successo al botteghino, incassando quasi 45 milioni di dollari contro un budget di 15 milioni di dollari.
  • Nella colonna sonora è incluso il brano Stolen Car di Bruce Springsteen.

Gli attori protagonisti

Sylvester Gardenzio Stallone, soprannominato Sly, è nato a New York, il 6 luglio 1946 (70 anni).

Nasce presso un istituto di carità di Hell’s Kitchen, un quartiere di Manhattan da padre di origini italiane e madre di origini ucraine e francesi. Durante il parto la rescissione del nervo facciale dovuta all’uso del forcipe, gli causò una lieve paresi del lato sinistro del volto. La carriera di attore è segnata essenzialmente dai personaggi di Rocky e di Rambo; entrambi in lotta con l’ingiustizia del mondo e della società moderna. Ha avuto flirt con moltissime donne dello spettacolo e della moda, tra cui Brigitte Nielsen, ed è padre di 5 figli. Una tragedia segna però la sua vita: la morte per cause naturali del primogenito, Sage, promettente attore e regista, scomparso a soli 36 anni.

Harvey Keitel è nato a New York, il 13 maggio 1939 (77 anni).

Nasce da una famiglia ebraica di ristoratori di origini polacche e rumene. Trascorse un’adolescenza turbolenta, culminata con l’arruolamento nei Marines alla sola età di sedici anni per la guerra in Libano. Lavorò dieci anni in teatro, prima di imporsi al cinema con Mean Streets, diretto da Martin Scorsese nel 1973. Il suo eccezionale fiuto l’ha portato a lavorare nei primi film di Martin Scorsese, Ridley Scott e Quentin Tarantino oltre a svariate produzioni indipendenti. nsieme con gli attori Al Pacino e Ellen Burstyn, è co-presidente dell’Attore Studio. Ha 3 figli con 3 donne diverse.

Robert De Niro Jr. è nato a New York, il 17 agosto 1943 (73 anni).

Nato da genitori di origini italiane ed inglesi, crebbe con la madre nel quartiere di Little Italy. Senza avere neanche completato la scuola superiore, iniziò la sua folgorante carriera nel mondo del cinema, intrecciatasi per buona parte con quella di un altro “figlio” della Little Italy dell’epoca, il regista Martin Scorsese. È stato candidato 7 volte all’Oscar, vincendolo in due occasioni (Insieme a Marlon Brando è stato l’unico attore ad aver vinto l’oscar interpretando due volte lo stesso personaggio: Don Vito Corleone).  Ha 6 figli nati da tre donne diverse. Nel 2003 gli è stato assegnato un Life Achievement Award dell’American Film Institute come riconoscimento per il proprio contributo alla storia del cinema statunitense.

Raymond Allen “Ray” Liotta è nato a Newark, USA, il 18 dicembre 1954 (62 anni).

A soli 6 mesi viene adottato dalla famiglia Vidimarli-Liotta. Essendo fermamente convinto che i suoi genitori biologici fossero discendenti dalla Scozia e dall’Italia, riesce finalmente a trovare la vera madre, scoprendo di non essere italiano e di avere un fratellastro. Lavora in soap opera, film tv e musical, in ruoli sempre diversi, ma nel 1986, grazie a Melanie Griffith, ottiene il ruolo di Ray Sinclair in Qualcosa di travolgente.  Nel 1990 Martin Scorsese lo vuole per il film Quei bravi ragazzi nel ruolo del protagonista. Ha una figlia con la prima moglie,  la produttrice Michelle Grace.

Trailer del film

In alternativa, se avete già visto il film, potete guardare Terminator (1984) con Arnold Schwarzenegger in onda su Rai 4 (canale 21) alle 21.11.

Fonti: Wikipedia