Così in terra, il film da vedere venerdì 8 giugno – In prima tv assoluta il docu-film su Don Ciotti

Don ciotti - film

In prima visione assoluta su Rai 3, il racconto di un uomo scomodo e infaticabile, di un prete libero e ribelle. Il film da vedere stasera, venerdì 8 giugno, è Così in terra, con Don Luigi Ciotti. Un interessante e toccante docu-film sulla vita, l’impegno e i rischi del rivoluzionario sacerdote che da oltre cinquant’anni aiuta i bisognosi e denuncia mafia e corruzione, amato e odiato, e costantemente sotto scorta.

Film da vedere: Così in terra

Così in terra è il film consigliato di oggi, venerdì 8 giugno, e sarà trasmesso in prima visione assoluta su Rai 3, alle ore 21.15.

Si tratta di un docu-film diretto da Paolo Santolini, che tiene a sottolineare una cosa: Così in terra è lontano anni luce dall’agiografia e anche dalla linearità del biopic: il film è un’indagine a tutto campo, aperta e appassionata, su un personaggio che non può essere ridotto a semplice oggetto mediatico.

Il regista, per oltre due anni ha seguito Don Ciotti (e la sua scorta), filmandolo e osservandolo in occasioni pubbliche e private. Ha provato a capire cosa ci sia dietro alla sua caparbietà, cosa lo spinga a battersi così ostinatamente. Quindi, Santolini descrive il suo film non come un atto di fede, ma come un’esortazione a pensare ognuno con la propria testa, ad osservare attentamente le cose brutte che accadono intorno a noi:

Il buon cinema non costruisce altarini e eroi, non fa prediche, non vuol persuadere nessuno. La sua unica ‘passione’ è la cura della complessità e della pluralità dei punti di vista. Così in terra non è un atto di fede, ma un invito a pensare con la nostra testa, a guardare con occhio critico quanto accade su questa terra e a immaginare quel che ognuno di noi potrebbe fare.

Vasco Rossi introduce Così in terra

Sarà il Blasco ad introdurre il docu-film su Don Luigi Ciotti. Il cantautore di Zocca ha descritto così il suo amico sacerdote e le cose che li accomunano:

Un fratello ritrovato. Due vite spericolate, come sono tutte le vite che si lasciano guidare dall’inquietudine, che si sentono più a casa nel cercare che nel trovare.

simili nell’impossibilità di essere neutrali, distaccati, nello stupore, il dubbio, la necessità di capire, di sospendere il giudizio e il candore infantile.

Descrizione del docu-film Così in terra

Don Luigi Ciotti viaggia sempre con due testi sotto braccio: il Vangelo e la Costituzione italiana. Sono gli strumenti della “rivoluzione delle coscienze” che pratica ogni giorno. Un lavoro costante e instancabile volto a cucire e ricucire le parti sane dell’Italia.

Una coperta fatta di scampoli, che unisce e dà forza, ricordandoci che parole abusate, svuotate e tradite come giustizia, antimafia, istituzioni, welfare, etica, morale, democrazia, solidarietà ci appartengono e vanno restituite al loro senso originario. Che è possibile, insieme, ripensarle e riappropriarsene.

La straordinaria forza carismatica di don Ciotti, la coerenza dei suoi gesti nel corso di anni di grande trasformazione politica, sociale, antropologica, lo hanno reso uno degli uomini più esposti e a rischio d’Italia, un obiettivo sensibile, un prete ribelle, libero, instancabile, scomodo, eretico.

mm
Sono Valentina B., classe 1979, marchigiana. Ho un marito e un bimbo bellissimo e faccio la mamma a tempo pieno, il mestiere più duro e più bello del mondo! Mi piace scrivere e sono un'appassionata di libri, soprattutto romanzi. Amo il cinema e la televisione. Sono una nostalgica : adoro rivedere i vecchi film e programmi della mia infanzia e adolescenza e mi commuovo sempre!